Orbelus

Thanks to Divine Routes Bulgaria for video

ORBELUS

Il progetto ORBELUS è iniziato nel 2000 quando furono acquisite i primi 96 ettari di terra nel territorio di Kapatovo, un villaggio situato nella valle dello Struma, ai piedi del monte Pirin. La montagna ha anche dato al marchio il suo nome: ORBELUS, come veniva chiamato dai Traci che abitavano la regione in passato.

A poco a poco fino al 2010 la società ha acquisito più di 200 ettari, suddivisi in 20 lotti separati nei territori dei villaggi di Kromidovo, Kapatovo, Marikostinovo e Harsovo, ognuno con le sue caratteristiche territoriali specifiche, contribuendo così alla ricchezza dei vini ORBELUS. I vitigni coltivati ​​- Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah, Grenache Noir, Primitivo, Petit Verdot, Marselan, Mourvedre, Viognier, Chardonnay e Pinot Gris – sono scelti in vista delle particolarità climatiche e della composizione del suolo. Particolare attenzione viene data alla coltivazione del tradizionale per il vitigno della regione – Early Melnik.

L’obiettivo dell’azienda è quello di produrre vini rossi e bianchi di alta qualità in modo consapevole della natura, garantendo la purezza ecologica dei suoi prodotti. Pertanto, tutte le viti utilizzate nella produzione dei vini a marchio ORBELUS sono certificate in conformità ai requisiti normativi bulgari ed europei per la produzione di uve biologiche.

Nel 2010 sono stati lanciati sul mercato i primi vini ORBELUS. Attualmente sono vinificati dalle uve dell’azienda e sotto la supervisione dei suoi specialisti nel vigneto Damianitza AD. Il progetto dell’azienda, tuttavia, è quello di costruire un proprio vigneto entro due anni.