Logodaj

Thanks to Divine Routes Bulgaria for video

LOGODAJ

La cantina Logodaj, fondata nel 1994, è situata nel cuore della pittoresca valle dello Struma. È la parte più soleggiata e più calda della Bulgaria, con una storia antica e ricca di tradizioni nella vinificazione. I caldi raggi del sole e il terreno contribuiscono notevolmente ad essa e l’artigianalità dei viticoltori è riconosciuta da molti anni. Broad Leave Melnik Vine e Early Melnik Vine sono varietà di uve, coltivate solo in questa parte del mondo, lungo la valle dello Struma.

VISION

Poco più di 10 anni fa c’è stata una rivelazione: il futuro della vinificazione bulgara ha dovuto intraprendere un nuovo percorso enologico, alla ricerca di assoluta qualità e piena armonia. Per raggiungere questo obiettivo, erano necessari il posto giusto, il momento giusto e le persone migliori. Ciò ha portato all’idea del LOGODAJ WINARY, un luogo dalle infinite potenzialità, coltivato con saggezza ed esperienza dai suoi “artisti”, che cercano, con ogni annata, di creare un nuovo capolavoro.

LOGODAJ Winery è orgogliosa di lavorare sotto la consulenza dell’enologo di fama mondiale Riccardo Cotarella seguendo rigorosamente le sue tecnologie innovative per creare vini nobili e armoniosi.

FILOSOFIA

Logodaj è una cantina nuova e moderna, la cui idea è quella di creare vini deliziosi, multistrato e complessi con fruttuosità e armonia ricchi e concentrati.
Sottolineiamo lo sviluppo e il riconoscimento delle uniche varietà di uve bulgare in tutto il mondo.
Produzione dettata dalla natura della vendemmia, raccolta a mano solo quando le uve sono completamente mature, le uve dei singoli vigneti fermentano separatamente, nel rispetto di un terroir unico e prezioso.
Grazie a donne e uomini che gettano i loro cuori, teste e anime nel loro lavoro tutto l’anno. I risultati possono essere visti, ma sono ancora più evidenti in un bicchiere di vino nobile …

VALLE DELLO STRUMA

Questa regione comprende le parti sudoccidentali del paese. La dimensione non è grande, ma presenta condizioni climatiche specifiche che si avvicinano alle aree del Mediterraneo.
La valle del fiume Struma ha coltivato varietà locali Early Vine Melnik Vine, Broad Leave Melnik Vine, Rouen, Cabernet Sauvignon e Merlot.
I vini che ne risultano sono caratterizzati da caldi toni meridionali nell’aroma, con pienezza di sapore e ricchezza di impressioni totali.
Di particolare interesse sono i vini di una varietà Early Melnik Vine, ricca e sufficientemente grande e invecchiata acquisiscono colori esotici e molto gradevoli nel gusto.

LE UVE AUTOCTONE

L’Early Melnik o Melnik 55 è una varietà di uva da vino ibrida, un incrocio tra le varietà di polline miste di Broad Leave Melnik Vine Dyurif, Zhyurason, Valdigie e Cabernet Sauvignon. Cresce solo nella regione di Sandanski Katuntsi.Le varietà adatte sono terreni carbonati o argilla sabbiosa, terreni più caldi. Varietà relativamente resistente di basse temperature invernali. Le viti sono sensibili all’oidio e all’oidio. L’uva è resistente alla muffa grigia.Questa varietà è un mezzo. L’uva matura il 20-25 settembre. Le viti sono vigorose, con buona fertilità e resa. La resa è di circa 1500 kg / ha. Il grappolo è di medie dimensioni, cilindrico-conico o alato uno alato, da compatto a semi-compatto. Il chicco è medio grande, ovale, succoso. La pelle è spessa, blu scuro con punti. Varietà di vini sono realizzati con un colore rosso rubino intenso, un sapore ricco e un potenziale di invecchiamento.

Broad Leave Melnik Vine è un vitigno, distribuito principalmente nella regione di Petrich e Sandanski. Ultima varietà rossa di alta qualità. Prospera in terreni leggeri inclinati a sud. Fornisce rese regolari a potatura lunga, il grappolo è di medie dimensioni, da semi compatto a compatto, conico, a volte alato. Grano e pelle all’ingrosso medi – blu scuro. Da lui preparare vini da tavola e da dessert di alta qualità.

Il Rouen è un vitigno a bacca rossa selezionato nel PPC “Georgi Dimitrov”, Plovdiv, incrociando le varietà Broad Leave Melnik Vine e Cabernet Sauvignon.

Varietà a maturazione media: matura tra il 15 e il 20 settembre. Non resistente alle malattie fungine.

Il grappolo è di media grandezza, conico, compatto. Le bacche sono piccole (1,6 gm) arrotondate. La pelle è spessa, forte, blu scuro, coperta da uno spesso rivestimento ceroso e ricca di sostanze coloranti. Il succo è incolore.

Il contenuto di zucchero è di circa il 22,2%, acido – 6,6 anni / l La varietà risultante di vini da tavola è rosso scuro, estrattiva, fresca, con gusto armonico.